Riscossione coattiva

Secoval garantisce Il supporto alla riscossione forzosa delle entrate di natura tributaria, quali a titolo indicativo e non esaustivo: ICI, IMU, TASI, TARSU, TARES, TARI, ecc. e quelle di natura patrimoniale, quali a titolo indicativo e non esaustivo: COSAP, violazioni del codice della strada, rette mense scolastiche, rette asili, servizi cimiteriali, ecc.

Le attività propedeutiche previste consistono in:

  1. Acquisizione dei flussi (liste di carico) contenenti “le partite” che il Comune deve riscuotere in modo forzato secondo tracciati prestabiliti;
  2. Predisposizione e definizione dei layout di stampa con riferimento a qualsiasi atto, provvedimento, comunicazione, informativa, necessari per le attività di riscossione forzata, ingiunzioni fiscali, solleciti, comunicazioni preventive di fermo amministrativo ecc., attraverso modelli predefiniti in relazione alle diverse tipologie di entrata concordati e adeguati alle eventuali modifiche normative. Per tali atti dovranno essere elaborati i flussi per la stampa mediante produzione di file pdf da consegnare allo stampatore e da archiviare come allegati collegati al relativo debitore;
  3. Trattamento ed elaborazione massiva dei dati e degli atti gestendo in maniera automatizzata l’intera attività di riscossione forzata, con tracciatura delle singole operazioni su ogni singolo contribuente;
  4. Predisposizione delle modalità di pagamento per gli atti emessi (bollettini TD896, bonifici, ecc.);
  5. Consulenza legale propedeutica all’emissione degli atti.

Le attività ordinarie previste consistono in:

  1. Rendicontazione di tutti i versamenti per i quali sarà disponibile un flusso informatico messo a disposizione dagli intermediari finanziari (banche, poste, AgID)
  2. Azioni di natura cautelare, quali il fermo amministrativo e l’iscrizione ipotecaria a seguito di fornitura dell’accesso al portale da parte dei Comuni;
  3. Azioni di natura esecutiva, quali il pignoramento presso terzi, immobiliare (questi ultimi da affidare al consulente legale);
  4. Rendicontazione degli incassi suddivisi per tipologia di entrata, anno di emissione e anno di competenza;
  5. Archiviazione digitale degli atti emessi e postalizzati con cartolina verde;
  6. Predisposizione, per ogni utente, del fascicolo elettronico del debitore trattato, in cui saranno archiviati tutti i documenti emessi e in cui saranno tracciate tutte le azioni poste in essere durante il processo di riscossione;
  7. Supporto nelle attività di volta in volta richieste; in particolare predisposizione, entro e non oltre i termini di legge, di  tutti gli atti e le operazioni inerenti alle procedure cautelari ed esecutive affidate, fino alla riscossione del credito ovvero procedere al riconoscimento della sua totale e/o parziale inesigibilità, essendo state espletate infruttuosamente tutte le procedure, cautelari ed esecutive, regolate dalla norma ed in particolare dal Codice di Procedura Civile e dal Titolo II del D.P.R. 602/1973, per il recupero delle somme non corrisposte e sulla base dei criteri di economicità regolamentati da ciascun Comune;
  8. Attivazione (entro un anno dall’inizio dell’affidamento) del servizio di invio massivo a mezzo pec di comunicazioni, laddove previsto dalla norma;
  9. Attivazione (entro un anno dall’inizio dell’affidamento) del servizio di invio massivo a mezzo pec di stragiudiziali finalizzate al pignoramento presso terzi, mediante sistema automatizzato di trasmissione/rendicontazione esiti massivi. Il Comune dovrà mettere a disposizione uno specifico indirizzo pec dedicato;
  10. Caricamento, con periodicità mensile, dei versamenti nella banca dati del gestionale, previa riconciliazione dei pagamenti eseguiti con le posizioni presenti negli archivi (compresi eventuali bollettini bianchi, bonifici e versamenti eseguiti su conti non dedicati alla riscossione forzata;
  11. Archiviazione sostitutiva per 10 anni di tutta la documentazione prodotta secondo la normativa DigitPA, in conformità alla previsione contenuta dal codice della Amministrazione Digitale (art. 43 D.Lgs 7 marzo del 2005 n. 82 e s.m.i).
  12. Reperimento di informazioni in merito a conti correnti dei soggetti debitori per l’attivazione delle procedure esecutive.

Ultime notizie correlate a Riscossione coattiva

Rinvio evento \
Rinvio evento "La Riscossione Coattiva Potenziata e TARI 2020"
24-feb-20
Si comunica che in seguito alle misure straordinarie di prevenzione per la salute l'evento "La Riscossione Coattiva ....
Recapiti e contatti
Via Generale L. Reverberi, 2 - 25070 Vestone (Brescia)
PEC protocollo@pec.secoval.it
Email info@secoval.it
Recapiti telefonici centralino
0365 8777
P.IVA 02443420985
Informazioni privacy e note legali